"William nel suo percorso per sottrazione è arrivato all’essenziale, al materico. Con queste opere sulla soglia dell’installazione attua una decostruzione dei codici partendo da un materiale da costruzione. Ed è un po’ quello che l’arte contemporanea persegue: rompere il muro delle convenzioni, spostare i punti di vista, rimettersi in questione, non aderire alle aspettative". Cristina Pinho Teixeira

Da martedì a sabato 10-12.30 / 16-19; sabato 15 e 22 giugno dalle 21 alle 23
Fino al 29 giugno 2019


  • Debora Barnaba
  • Debora Fella
 
ISCRIVITI!