"Ecco allora quattro donne che, pur nella versatilità delle loro vocazioni, declinate fra pittura e fotografia, affondano ugualmente, con la medesima intensità, dentro le pieghe di una riflessione esistenziale portata sulla superficie del corpo, trasformato in una mappa delle nostre esperienze". Testo in catalogo a cura di Chiara Gatti, storica e critica d'arte

Fino al 4 maggio 2019 | da martedì a sabato 10-12.30/16-19


 
ISCRIVITI!